Il cambiamento

Non basta

decidere di andare

Dura è la lotta

quando con il viso scoperto

vai verso una fertile posta del gioco


Non basta

decidere di attaccare

Oscura è la lotta

quando con gli occhi stanchi

torni affranta con il niente


Hai di nuovo sbagliato porta

se a mutare è solo la stagione

e lo schermo riporta

la scena della terra che non cambia


Ritenti un’altra porta

E urli al mondo

“rimettiamoci in cammino”

per cercare le nascoste serrature segrete


Per aprire altre porte


Per uscire dal tranello del vuoto

Ti volti, ti lavi, ti vesti

E ti rimetti al passo della marcia


Ma non basta

scegliere di giocare

Spietata è la lotta

quando con orecchie pure

odi solo musica che comincia dove finisce


Non basta

Scegliere la libertà

Dolorosa è la lotta

quando con la pelle d’oca

il fuoco brucia le ali della speranza.



Francesca Bellino


Roma, 15 ottobre 2011



Performance “Spam Art” a “Più libri, più liberi” – dicembre 2011 – Palazzo dei congressi, Roma